Clamoroso nella Pesca! Il tridente del dio Nettuno passa all'outsider cral USL TC

   

Era da in illo tempore che Il Dopolavoro ferroviario si aggiudicava questa specialità. 

   

1° giugno 2019      

1 giugno 2019 Laghi Primavera 31

Ai miei lati i pescatori del cral USL TC, con in mano il trofeo del circolo primo classificato ed i premi individuali spettanti. 

  

In un soleggiato pomeriggio estivo, sulle sponde del principale dei Laghi Primavera, è accaduto quello che nessuno si aspettava: il Dopolavoro ferroviario non ha vinto l'agone di Pesca 2019 del TIP; non solo, il cral che lo ha scalzato, l'USL TC, era un outsider, in quanto in passato non si era mai piazzato ai vertici del torneo. Coincidenze, oppure questo è un anno particolare? Potrebbe essere, perché ne è successa un'altra che non era mai capitata prima.

   

Vi spiego. Il segnale di chiusura della gara è stato dato ed il giudice, Roberto Pieracci, sotto l'occhio vigile degli altri pescatori, comincia le operazioni di pesa. La prima squadra è la C&TL Caripit, la quale fa registrare una buona pesata di 30,860 kg, che regge alle successive due del c.a. Hitachi PT e del cral Copit. Deve poi cedere al Dopolavoro ferroviario, il quale fa segnare uno stratosferico 48,080 kg. Ma a questo punto ecco l'inghippo: una carpa, prima che l'ago della bilancia si fermi, esce dal secchio e, quatta quatta approfittando del terreno sdrucciolevole in declivio, se ne torna nel laghetto...

   

E adesso? Pieracci offre alla squadra del Marini 1 kg in più e questi, pur con un  certo disappunto per l'inconveniente, accetta, così la pesata definitiva diventa 49,080 kg. Intanto la gente attorno pensa: "Pesce più pesce meno non cambia niente, con tutti quelli che hanno preso".                                                                                          Andiamo a pesare l'ultimo circolo, l'USL TC e, incredibile, escono 50,080 kg! Un solo kg divide le due squadre. A questo punto diventa un po' difficile, per il Dopolavoro ferroviario, mandar giù l'aver perso il primo posto per 1 kg e, il pesce finito nel lago li fa recriminare: "E se invece di un chilogrammo ne fosse pesati due?" La questione è comunque finita lì, perché anch'io vi posso assicurare che, più di un kg, quella carpa non poteva pesare.                                                                                                      Ma ipotizzate fosse stata l'USL TC, ad avere un pesce frettoloso di tornarsene in acqua. Ci sarebbe stato un parimerito e, di conseguenza, una sicura discussione per l'assegnazione o meno del pesce...  Dite la verità, pensavate voi che una carpa, la quale nessuno nemmeno vorrebbe mangiare, potesse valere così tanto?

   

Dopo la pesa, ci siamo recati nel locale chiuso attiguo al bar per la premiazione, dove è stato anche offerto un rinfresco ai presenti. Abbiamo premiato con coppe e pergamene i circoli e con premi vinicoli le coppie di pescatori. Un sincero ringraziamento va a Roberto Pieracci del c.a. Hitachi PT, che ha organizzato e tenuto sotto controllo l'agone con la consueta diligenza. 

 

1 giugno 2019 Laghi Primavera 51 giugno 2019 Laghi Primavera 3

 

1 giugno 2019 Laghi Primavera 81 giugno 2019 Laghi Primavera 4

 

   

 1 giugno 2019 Laghi Primavera 191 giugno 2019 Laghi Primavera 14

 

 

  

          1 giugno 2019 Laghi Primavera 261 giugno 2019 Laghi Primavera 25

 

                                                                                                                                    Sopra: alcune fasi dell'agone di pesca del 1° giugno; nella seconda foto Roberto Pieracci in azione. Nella quinta, la gara è finita ed i pescatori cominciano a rimettere l'attrezzatura. La sesta, è la pesa della squadra vincitrice; notate la quantità del pescato.

In basso a sinistra: la premiazione della C&TL Caripit, seconda classificata, da parte di Roberto Pieracci. 

In basso a destra: Roberto Pieracci (a destra) consegna il trofeo del secondo piazzato al Dopolavoro ferroviario di Pistoia. 

     


Pesca 2019 Classif